testatanoglobal.gif (17576 byte)

il portale dei movimenti   

speciali

 

scud_alegre.gif (4450 byte)

Assemblea naz. Social Forum 2002 - 2003

vitapa.gif (6197 byte)

materiali

 

morto.jpg (11326 byte)

 

   

  Patto Cgil-Anpi Roma: impegno comune per pace
             Il nuovo sito dei centomovimenti
             Il video di "Resistere, Resistere, Resistere!"
             Il 12 aprile, contro la riforma Moratti della scuola
             Rogatorie: iniziative contro promotori legge
             La primavera dei movimenti: speciale Micromega
             Speciale su terrorismo e omicidio di M. Biagi
            In memoria di Falcone, Borsellino e La Torre
             L'anagrafe dei movimenti

             Tutto sul movimento dei "girotondi"

             Appello per una rivista storica "antagonista" 

corteo03.jpg (8340 byte)

logo_girotondi.gif (4310 byte)

    L'ex Popolo di Seattle Ŕ la grande novitÓ della politica internazionale, come i girotondi lo sono per la politica italiana.  Antagonisti, alternativi, li chiamano No global, anche se ripetono a tutti di non essere contro la globalizzazione, ma di volere una globalizzazione diversa, pi¨ solidale.

italiasocialforum.gif (1202 byte)

Il movimento New Global, nella sua parte italiana, racchiude due anime. Una cattolica, pacifista che raccoglie le cooperative e le associazioni che agiscono nel sociale e nelle parrocchie insieme alla Rete Lilliput, alle Acli,  alla laica Arci,  a  Legambiente e a decine di altre. Una rete di associazioni solidaristiche, contraddistinte da una fortissima motivazione morale, cui va aggiunta Attac, l'organizzazione nata in Francia per promuovere la Tobin Tax. Da ultimo anche la Cgil si Ŕ avvicinata al movimento, portando dentro di esso il tema del lavoro.
Poi il Laboratorio dei Disobbedienti. Una vasta area che mette insieme i centri sociali e altre strutture della sinistra antagonista comprese le ex Tute Bianche di Luca Casarini (si sono sciolte proprio durante i giorni del G8) o i campani della Rete No Global Forum e i giovani di Rifondazione comunista. Impegnati sui temi dell'immigrazione e sociali (dal lavoro, alla casa), non escludono a priori lo scontro con le forze dell'ordine e teorizzano la pratica della "disobbedienza civile".

Un movimento variegato con alcuni obiettivi comuni, come si legge nel manifesto approvato a Porto Alegre il 4 febbraio del 2002: annullamento del debito dei paesi poveri, istituzione della Tobin Tax, abolizione dei paradisi fiscali, protezione dell'ambiente e della biodiversitÓ, opposizione alle privatizzazioni, sostegno ai diritti dei lavoratori, alla paritÓ fra uomo e donna, diffusione della democrazia nel mondo. Tutti condannano il terrorismo ma sono anche contro la guerra e, dopo l'11 settembre, hanno dato vita al movimento pacifista.

campagnapace.gif (4720 byte)

Nemici storici sono il Wto e le teorie liberoscambiste "imposte" ai paesi pi¨ poveri, la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale ritenuti il "braccio armato" di quella politica di arricchimento delle zone giÓ ricche della terra.  Altri nemici sono le multinazionali e lo sfruttamento imposto ai lavoratori dei Paesi in via di sviluppo.  Una parte del movimento, a partire da Greenpeace, fortemente ecologista, lavora per la riduzione dell'effetto serra e a difesa della natura e delle foreste. C'Ŕ, inoltre, chi come Attac vuole imporre ai Paesi ricchi la cosiddetta Tobin Tax, una tassa sulle transazioni finanziarie per ridurre gli squilibri fra Nord e Sud del mondo. I due slogan che accomunano tutti, pacifisti, cattolici, antagonisti sono: "Un altro mondo Ŕ possibile" e "Un altro mondo Ŕ in costruzione".

movimento2.gif (9147 byte)

Nel febbraio del 2002, ai No Global si affiancano in Italia i "movimenti" dei girotondi, critici verso la dirigenza della sinistra, di cui chiedono il rinnovamento, e fautori di un'opposizione pi¨ radicale e pi¨ concreta sui temi della giustizia, della scuola, della sanitÓ, del lavoro e dell'informazione. I loro slogan sono "Un'altra opposizione Ŕ possibile" e "Resistere, resistere, resistere".

 

torna al portale:

Storia XXI secolo

- ultimo aggiornamento: 04 gennaio 2005 -

 

                          

   

banner_tobintax.gif (6350 byte)

 

      amnesty.gif (1112 byte)