Testataantifasc.gif (15270 byte)

www.storiaXXIsecolo.it 

antifascismo

home

   

      

L'antifascismo e l'Europa

L'antifascismo e l'Europa: il manifesto di Ventotene

pallanimred.gif (323 byte) L'UnitÓ Europea: un cammino di idee


R. W. Mackay, Federal Europe, London, 1940.

"Uno Stato europeo stabilito sulla base del governo rappresentativo, che garantisca la libertÓ politica e il suffragio universale, fornirebbe il meccanismo in grado di portare a quella libertÓ politica ed economia desiderata da tutti i popoli d'Europa. Vi prenderebbero inoltre, parte paesi in numero sufficiente da assicurare stabilitÓ per la democrazia, in modo tale che, nel caso in cui in una parte della Federazione si manifestassero tendenze a sopraffare le sue basi democratiche, la stabilitÓ degli altri
membri sarebbe sufficiente per resistere all'attacco".


Altiero Spinelli, Il manifesto di Ventotene 1941.

"Il problema che in primo luogo va risolto e fallendo il quale qualsiasi altro progresso non Ŕ che apparenza, Ŕ la definitiva abolizione della divisione dell'Europa in Stati nazionali sovrani. Il crollo della maggior parte degli Stati nel continente sotto il rullo compressore tedesco ha giÓ accomunato la sorte dei popoli europei, che o tutti insieme soggiaceranno al dominio hitleriano, o tutti insieme entreranno con la caduta di questo, in una crisi
rivoluzionaria in cui non si troveranno irrigiditi e distinti in solide strutture statali".


Thomas Mann, Messaggio pronunciato alla radio di New York il 29 gennaio 1943

"Per me e per coloro che condividono le mie opinioni, l'idea dell'unitÓ europea fu sempre cara e preziosa; essa rappresentava qualcosa di naturale per il nostro pensiero e per la nostra volontÓ. (...) La vera Europa sarÓ creata da voi con l'aiuto delle potenze libere. SarÓ una federazione di liberi Stati con eguali diritti, capaci di far fiorire la loro indipendenza spirituale e la loro cultura tradizionale sottomessi contemporaneamente alla comune legge della ragione e della moralitÓ".


Jacques Delors, in Dal mercato unico all'Unione Europea, documentazione europea, Lussemburgo, 1992.

"Non sarÓ possibile conseguire una integrazione economica e monetaria senza procedere al tempo stesso ad un'integrazione democratica e politica...Come si pu˛ concepire la creazione di una forte banca centrale indipendente che controlli una moneta usata da 340 milioni di cittadini, senza paralleli sviluppi politici e democratici e una identitÓ politica europea?"


torna a Antifascismo e Europa trangolino.gif (131 byte)

torna alla home trangolino.gif (131 byte)

antifascismo
ricerca
anpi
scrivici
home

 

.