testatafascismo.gif (17466 byte)

www.storiaXXIsecolo.it 

fascismo

home

   

      

Biografie fascisti

Achille Starace

Nato a Gallipoli (Lecce) nel 1889. Ufficiale dei bersaglieri nella prima guerra mondiale, pluridecorato, organizzatore dello squadrismo trentino e fondatore del Fascio di Trento (1920), diventa vice segretario del PNF (1921), ispettore per la Sicilia (1922) e deputato nel 1924. Dal 1926 Ŕ vice capo della MVSN. Nel 1931 sostituisce Giuriati alla segreteria del PNF. Estende la rete del partito nella societÓ, irregimentando le masse in organizzazioni che coinvolgono i cittadini, dalla scuola elementare all'universitÓ, al dopo lavoro. Impone uno "stile fascista" denominato "staracismo", caratterizzato dall'obbligo per gli italiani di partecipare a cerimoniali coreografici di massa (le feste della nazione, gli anniversari del regime, le vittorie della rivoluzione fascista, il culto dei caduti e la glorificazione degli eroi), a usare il "voi" al posto del "lei", a sostituire il saluto romano alla stretta di mano, a indossare le divise.Partecipa alla campagna d'Etiopia (1935), sulla cui esperienza nel 1937 pubblica il volume "La marcia su Gondar". Tra il 1936 e il 1938 fa parte della commissione per la fusione del Consiglio nazionale del partito con il Consiglio nazionale delle corporazioni. Nel 1938 Ŕ tra gli organizzatori della campagna antiebraica e tra i principlai sostenitori delle leggi razziali. Sostituito alla segreteria del PNF da Muti, Ŕ progressivamente emarginato da ogni incarico di rilievo, anche nella RSI. Nell'aprile del '45 viene catturato dai partigiani e giustiziato. Il suo cadavere Ŕ esposto a Piazzale Loreto.

 


 

ricerca
anpi
scrivici
fascismo
home         ricerca        

anpi

        

dibattito

        scrivici

.